Le poesie

« precedente | INDICE | successiva »

 

Sono

Sono un cosa piccola , o Dio
più piccola del seme di un’ortica
e pungere so anch’io se son colpita.
Sono una nullità nel vasto mondo
ma una cosa eterna io possiedo.
Ho dentro me la musica del vento
il cinguettio dei passeri al tramonto.
Ho in me il linguaggio delle nubi
lo zampillar dell’acqua di fontane
il tremolar di fiamme al focolare
il profumo d’incenso e di preghiere.
Son cose povere,è vero
in una realtà sì conturbante
ma tanto nella dimensione del pensiero,
ancor di più nel mondo dell’amore
dove anche l’erba suona insieme al vento.
Io sono allora il suon d’un filo d’erba
che mormora nel rosso del tramonto
e manda all’universo una preghiera
che si rinnova ogni dì, la sera.

BiancoOro - Grazia Lazzarin - Credits: Gamaweb
Non č consentito utilizzare immagini e testi a fini diversi da un uso esclusivamente personale.
Il tutto č soggetto alle leggi in materia di diritti e d'autore.
Biancooro.it si riserva il diritto di concedere l'uso di immagini e testi a chi ne farą correttamente richiesta.